Imparare l’arte del rilassamento non è semplice, ma è certamente una pratica necessaria per ricreare un reale buon equilibrio psicofisico. Lo stress quotidiano ci porta facilmente ad una dispersione di energie a tutti i livelli. La nostra mente risulta dissipata nei flussi costanti del pensiero e questo crea una forte tensione mentale che conduce a stati di costante spossatezza e/o iperattività, ansia, insonnia, respiro affannoso, rigidità muscolare, ecc., facendoci così perdere il nostro punto di equilibrio e di armonia in ogni sfera dell’esistenza.

Malattie psicosomatiche di ogni genere emergono a causa delle tensioni nel corpo e nella mente.

E’ necessario iniziare a migliorare la consapevolezza di noi stessi a livello psicofisico ed imparare a riconoscere le tensioni del corpo e della mente, trovando così la via per condurre un nuovo stato di equilibrio e di armonia interiore ed esteriore.

La pratica di Yoga Nidra , (yoga del sonno psichico) è una potente tecnica per imparare a rilassarsi consciamente. Yoga Nidra è un metodo sistematico per indurre un completo rilassamento fisico, mentale ed emozionale.

E’ consigliabile approcciarsi alla pratica di yoga nidra guidati da un insegnante esperto. Tuttavia, già dopo poche sedute ogni praticante verificherà importanti miglioramenti rispetto alla qualità del sonno ed alla migliore consapevolezza psicofisica che gli permetterà di rilassarsi profondamente e sbloccare rigidità e tensioni anche in mancanza di una guida esterna.

In questa pillola di yoga vi indico una breve pratica di rilassamento che potete iniziare a sperimentare e svolgere quotidianamente quando volete rilassarvi e godervi un piccolo spazio di contatto interiore e tranquillità. Praticata con costanza vi permetterà in breve tempo di raggiungere ottimi risultati preparando inoltre efficacemente chi fosse interessato, ad eventuali pratiche più avanzate come Yoga Nidra.

Iniziamo a sperimentare l’arte del rilassamento: una buona pratica consigliata a tutti 

Tecnica: (durata 10 min. c.ca)

Sdraiati a terra, gambe leggermente divaricate, piedi separati a c.ca 30 cm l’uno dall’altro che ricadono liberamente verso terra. Braccia leggermente separate dal corpo, palmo delle mani rivolto verso l’alto e dita delle mani completamente rilassate nella loro curvatura naturale. Occhi dolcemente chiusi. Colonna vertebrale e cervicale allineata ma non rigida.

Inspirate profondamente, espirate e pensate di lasciarvi andare dolcemente con tutto il corpo verso la terra… ascoltate le sensazioni di tutto il corpo dai piedi alla testa e dalla testa sino ai piedi e se necessario sistematevi più comodamente e lasciatevi di nuovo andare verso la terra….

Percepite le sensazioni generali di tutto il corpo nel contatto con il pavimento..

Percepite la vostra testa pesante e abbandonata a terra.. ascoltate il contatto della nuca con il pavimento..

Rilassate coscientemente gli occhi ed i nervi ottici.. occhio destro… occhio sinistro…

Rilassate la fronte.. rendetela fresca, liscia e distesa come se fosse la superficie di uno specchio..

La bocca dovrebbe essere dolcemente chiusa e i denti leggermente separati. Non pressate le labbra.. se necessario sbadigliate per rimuovere le tensioni del viso.

Percepite che la vostra testa è molto pesante………

Ora percepite la pesantezza di tutto il corpo………..

Immaginate che il vostro corpo sia così pesante da sprofondare nel pavimento.. Percepite l’azione della forza di gravità in ogni parte del vostro corpo e percepite il contatto del corpo con il pavimento…….

Ora guardate lo spazio di fronte ai vostri occhi chiusi. Immaginate che questo spazio sia tutto intorno a voi. Il vostro corpo al centro dello spazio..

Lasciatevi cullare come una foglia dolcemente condotta dall’aria che dolcemente si riconduce ondeggiando, sul pavimento….

Ora tornate ad essere consapevoli del vostro corpo e del vostro respiro naturale che fluisce nelle due narici.. siate semplicemente consapevoli del flusso di aria fresca che entra nelle narici quando inspirate e del flusso di aria più calda che esce quando espirate… seguite con naturalezza questo flusso ed accompagnatelo ripetendo mentalmente: “sto inspirando…….” ; “sto espirando…….”. In questo modo contate 9 respiri contando da 9 ad 1.

Al termine del conteggio di 9 respiri, tornate a riprendere coscienza del vostro corpo rilassato a terra, dei suoni e degli stimoli esterni. Sentite il vostro corpo al centro dell’ambiente in cui vi trovate..

Muovetevi dolcemente, striacchiatevi, sbadigliate.. state un momento con voi stessi consapevoli delle sensazioni sentendovi rigenerati come dopo un lungo sonno ristoratore.

Quando vi sentite pronti, sedetevi ed alzatevi dolcemente.

HARI OM TAT SAT

Kamala Mudra (Patrizia)

Rif.: Yoga Nidra - Ed. Satyananda Ashram Italia